Panoramica School Design Competition

Località
Riccione (Rimini | Italy)

L’edificio nasce dalla volontà di integrarsi con la città e con gli spazi esterni, con la natura circostante, creando elementi e momenti di passaggio tra interno ed esterno in cui, come in un’armonica danza, le aule diventano esse stesse giardino e il parco aula. Integrazione tra didattica e natura, tra insegnamento e spazi verdi, rendendo la scuola un recettore degli elementi naturali (il prato, il cielo, l’orizzonte) e atmosferici tale da poter definire ogni suo spazio, ogni suo elemento in modo nuovo, funzionale e utile all’apprendimento dello studente e al passaggio del tempo.

Planimetricamente il progetto si sviluppa attorno ad alcuni principi fondamentali, sia pedagogici che di sostenibilità; i materiali scelti per la realizzazione di questo edificio sono principalmente locali e naturali, privilegiando cicli di vita sostenibili (LCA), sia nella produzione che nella posa.

Via Panoramica è trafficata, rumorosa mentre le abitazioni verso via Settembrini sono tranquille, alberate, armoniche, naturalmente predisposte ad accogliere le aule, che verranno principalmente posizionate verso nord/ovest. Su via Panoramica saranno presenti gli ambienti di accesso, ampi porticati e gli ambienti di servizio. In realtà tutti gli ambienti sono raccolti da due corti sviluppate attorno ad un corpo centrale. Una corte per il primo ciclo e una corte per il secondo ciclo, in un’ottica tradizionale, ma una divisione facilmente superabile grazie alla modularità delle aule, ai corridoi che possono diventare spazi educativi (pareti mobili/ vetrate/ tende) e ad una proposta di crescita degli alunni moderna. La scuola può essere pensata come un organismo vivente dotato di due direzioni: una che punta all’esterno e una che richiude su se stessa; due moti, uno circolare e uno trasversale, che permettono agli studenti di essere racchiusi e custoditi da un ambiente sicuro, protetto, ma allo stesso tempo essere proiettati verso la città, verso il mondo circostante, verso il parco con le sue mille avventure e sorprese da scoprire (percorsi, orti, piante, etc). La scuola, è sviluppata quasi esclusivamente su un unico piano, con alcuni elementi che emergono al piano superiore per ospitare i servizi, la biblioteca degli insegnanti e i laboratori (attività informatiche e attività artistico-manuali); tre forme che danno consistenza al volume della scuola, che ne identificano l’ingresso e che danno l’opportunità di accedere alla copertura.